NOEMA Home › STUFF
Tecnologie e Società

 

Autore: Lev Manovich
Luogo: Milano
Editore: Olivares
Anno: 2003
Lingua: Italiano
Allegati: Materiali sul sito dell'autore
Prezzo: 27 €
ISBN: 88-85982-61-1

Il linguaggio dei nuovi media
Recensione di Simona Caraceni


Finalmente è uscito in Italia il testo fondamentale per capire i nuovi media. Questo libro, scritto da Manovich nel 2001 e fino a poco tempo fa edito solo da MIT Press in inglese, si propone di "mappare" i nuovi media, anche se nella introduzione Manovich stesso si chiede se abbia un senso teorizzare un presente che sembra cambiare tanto in fretta.

L’autore così parte analizzando i nuovi media alla luce della storia delle moderne culture visive e mediali: siti web, mondi virtuali, multimedia, videogiochi ed installazioni interattive non possono prescindere dalla storia del cinema e dal concetto di schermo, interfaccia dinamica dell’immagine in movimento. Il percorso dell’autore si snoda fra i principi ispiratori dei nuovi media, mezzi caratterizzati da una rappresentazione numerica, modularità, variabilità del contenuto a seconda della forma/interfaccia, e che si configurano sia in un livello culturale che su di uno informatico.

Allo stesso tempo non possiamo più ignorare le applicazioni software ed i sistemi operativi, interfaccia ed origine delle immagini in movimento in mezzo a cui viviamo costantemente, che vengono analizzate attraverso le illusioni o le forme della cultura visiva attuale. Ed infine, nell’ultimo capitolo viene analizzato l’influsso della computerizzazione su un formato culturale più antico, il cinema. Ma il testo di Manovich può essere letto anche attraverso alcuni termini chiave: linguaggio, oggetto e rappresentazione, oppure attraverso estetica e poetica dei nuovi media, o cultura visiva e cultura dell’informazione, o ancora illusionismo visuale versus simulazione.

Sul sito dell'autore vi sono illustrazioni ed integrazioni al testo.

Pro: Manovich ha scritto grande testo sui nuovi media, o ha indirettamente rivolto una dichiarazione d’amore al cinema?
Contro: Ma c’era bisogno di aspettare tanto tempo prima di pubblicarlo anche in Italia? ;o)














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top