NOEMA Home › STUFF
Tecnologie e Società

 

Autore: Gianfranco Marrone
Luogo: Roma
Editore: Meltemi
Anno: 1999
Lingua: Italiano
Allegati: nn
Prezzo: 16,53 €
ISBN: 88-8353-004-7

C’era una volta il telefonino
Recensione di Simona Caraceni


In una recente conferenza ho sentito Derrick De Kerckhove affermare che Telegrafo è nato dal matrimonio mitico del Linguaggio con la Necessità, e ciò ha coinciso anche con l’unione mistica della Velocità con il Linguaggio. Alla luce di questa affermazione, come possiamo definire la telefonia cellulare?

Marrone va a definire il telefonino come risposta a sempre più pressanti richieste di miglioramento della telefonia tradizionale, o di altre tecnologie comunicative, trasformando via via le nuove possibilità comunicative offerte dal mezzo in necessità comunicative di tutta la collettività, rendendo sempre più labile il confine fra ciò che possiamo fare col telefono cellulare e ciò che siamo costretti a fare a causa del diabolico mezzo.

Secondo l’autore, parlando di telefonia cellulare si va a ridefinire l’idea di medium come protesi dell’individuo. Il telefonino, che riveste riguardo al soggetto comunicatore i ruoli di poter-fare (possibilità di telefonare) e poter-essere (possibilità di essere trovati), assume anche le dimensioni del voler-fare e del voler-essere, fino a divenire nostro malgrado anche un dover-fare ed un dover-essere.

Il telefono cellulare non è più protesi, secondo Marrone, ma è un componente di un essere nuovo, un ibrido composto per metà dal telefono, per metà dall’essere umano, ormai perennemente costretto, o in grado, di poter comunicare con il resto del mondo, sempre che non riesca a chiudere il canale comunicativo aperto dal telefono cellulare.

Lo slittamento dell’essenza del telefono cellulare, da aiutante, ad eroe, fino ad assumere le vesti dell’antieroe per eccellenza, viene affrontato in una parte del testo, in cui vengono analizzati brani di notizie apparse sui giornali negli anni che hanno visto il boom ed il saturamento del mercato della telefonia cellulare: da "salvati dal telefonino" si slitta fino ai più catastrofici "è certo: il telefonino provoca il cancro". Ed è proprio pensando alle notizie che ormai non appaiono più sui giornali, che scopriamo il perché del titolo C’era una volta il telefonino: il telefono cellulare non fa più notizia in sé, ma è diventato per Marrone uno dei tanti oggetti che accompagnano stancamente le nostre vite.

Pro: Il testo presenta una analisi seria ed attenta della comunicazione della telefonia cellulare sul piano semiotico: dall’analisi della comunicazione via telefonino si passa all’analisi di un buon corpus di notizie che vedono il telefono cellulare come protagonista, fino ad analizzare le campagne pubblicitarie dei primi gestori di telefonia cellulare in Italia, e delle marche maggiori presenti sul mercato del cellulare
Contro: "Questo libro presenta una parte dei risultati di una ricerca socio-semiotica su 'La cultura del telefonino' svolta tra il Marzo 1997 ed il Settembre 1998, grazie al finanziamento dell’Istituto Montecelio" precisa Marrone nella Premessa














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top