NOEMA Home › STUFF
Tecnologie e Società

 

Autore: Mafe de Baggis
Luogo: Milano
Editore: Hops
Anno: 2001
Lingua: Italiano
Allegati: nn
Prezzo: 18.59 €
ISBN: 88-8378-018-3

Le tribù di Internet
Recensione di Simona Caraceni


"Il reale valore di Internet è nelle persone che la abitano", Diego Montefusco, 1993.
In queste parole di Diego Montefusco, curatore della prefazione di questo libro, si trova a mio avviso la risposta al perché Internet sia entrata così prepotentemente nelle vite di molti di noi. E di conseguenza anche il filo conduttore che ha marcato il cambiamento nei siti in Internet da dieci anni a questa parte. All’inizio degli anni 90 il web era un mare di pagine più o meno rilevanti, più o meno indicizzate nei motori di ricerca dei tempi, più o meno graficamente curate. Ma il bello a quei tempi era lasciare stare il web, e andare a vedere via gopher cosa succedeva all’interno di schermate nere create da intraprendenti studenti universitari di campus, in prevalenza americani. E collegarsi alle BBS, una sorta di reti parallele, che sfruttavano lo stesso protocollo di Internet ma offrendo la possibilità di incontrare on-line le persone che erano lì, anche in modalità sincrona, o lasciando messaggi nelle bacheche: in Italia erano parecchie, anche se dislocate in varie località e quindi in vari prefissi interurbani, i costi non erano bassi ma l’emozione era assicurata. Ed erano cose che il web era ben lungi dal poter proporre in quel periodo.

La storia è andata come è andata, i tag HTML sono aumentati, come la larghezza di banda che offrivano i provider, i tempi morti della rete sono diminuiti ed abbiamo assistito all’esplosione di migliaia di siti-vetrina di aziende talvolta ridondanti ed inutili (era la quasi maggioranza di casi), e dei primi portali di servizi. Ma mancava qualcosa, qualcosa di impalpabile ma di fondamentale, ed alla fine se ne sono accorti tutti: mancava una interattività più vera e gratificante, quella che l’interfaccia da sola difficilmente può dare, se dall’altra parte non c’è un altro individuo ad interagire con l’utente. E se l’utente non è soddisfatto non ritorna nelle pagine del sito, ed il business ristagna. È nato il web marketing, ed anche l’esigenza di scrivere libri come questo. Mafe de Baggis ci guida dall’alto della sua esperienza dietro Atlantide, la comunità on-line di Tin, nella creazione di una nostra comunità on-line: studiare gli utenti, capire cosa si aspettano, selezionarli non più attraverso il loro target ma mediante il topic, il loro interesse predominante che li ha spinti fino alle vostre pagine HTML. Tramite indicazioni tecniche ed esperienze vissute in prima persona, il lettore ha gli strumenti adatti per creare l’Interfaccia sociale di un sito e per poter strutturare lo staff che è dietro l’interazione, partendo dal budget, definendo la policy, ma cercando di farlo in maniera invisibile agli utenti, che potranno così trovare un posto sicuro e piacevole dove poter interagire.

Pro: Il libro è un buono strumento per capire il web marketing ed iniziare a pensare una community all’interno del proprio spazio web.
Contro: Mancano istruzioni veramente operative per chi vorrebbe realizzare una comunità virtuale intorno al proprio sito.














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top