NOEMA Home › STUFF
Tecnologie e Società

Recensioni e documenti storici, culturali, tecnici, curiosità in PDF, HTML e txt da scaricare, alcuni zippati. Per i file PDF serve Acrobat Reader, gratuito

Reviews, and historical, cultural, technical documents, curiosities, in PDF, HTML and TXT you can download, some zipped. PDFs require Acrobat Reader, free














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

C'lick Me: A Netporn Studies Reader
Katrien Jacobs, Marije Janssen, Matteo Pasquinelli   
Electric Africa
Paul D. Miller aka Dj Spooky   
Oeil-océan
Anne-Sarah Le Meur   
Technobohemians or the new Cybertariat?
Rosalind Gill   
ISTAT - La situazione del Paese nel 2006
ISTAT   
Participation with Camera: From Video Cameras to Camera Phones
Thomas Dreher   
Digital Security & Privacy for human rights defenders
Front Line   
Conceptual Art and Software Art: Notations, Algorithms and Codes
Thomas Dreher   
Capitalism 3.0
Peter Barnes   
La multifonia cinematografica. Nuove forme compositive tra immersione e sollecitazione sonora
Davide Tidoni   
Cinema e realtà virtuale. I limiti tra l’interattività dei sistemi di grafica immersiva e la narratività del linguaggio cinematografico
Nicola Lercari   
La net.art come performance
Alessandra Dell'Onte   
FireFAQ 2.0
UNDERPASS, TITTOPROJECT, MIKI64   
Netiquette
Wikipedia, l'enciclopedia libera   
GNU Manualinux
Cristiano Macaluso   
Syncretic Strategies
Roy Ascott   
Guida ai comandi di Google
Vincenzo Lombino   
Computer music. Dalla nascita alla “moderna” tecnologia VST
Marco Ava   
Le Générateur Poïétique
Olivier Auber   
Nielsen//NetRatings - Scenario Internet italiano
Nielsen//NetRatings   
Networking. La rete come arte
Tatiana Bazzichelli   
Flocking Orchestra
Tatsuo Unemi, Daniel Bisig   
Net.tv
Garrett Lynch   
Cultural Institutions as new learning environments
European Commission   
Elephants Dream
Blender Foundation   
Pragmatic Media Philosophy
Mike Sandbothe   
Il ruolo della dimensione ludica nell’arte interattiva
Valentina Dal Bò   
Corso Unix base
Gianluca Cherubini   
Frigidaire n° 208
Vincenzo Sparagna, Filippo Scòzzari   
Rapporto Univideo 2006
Unione Italiana Editoria Audiovisiva   
Networks and Netwars: The Future of Terror, Crime, and Militancy
John Arquilla, David Ronfeldt (eds.)   
Glossary of Internet Terms 2006
Matisse Enzer   
L'Archivio digitale di Giuliano Scabia
Claudio Lamperti   
Estonian Video Art. The blood project
Karolina Labowicz-Dymanus, Andreas W, Rael Artel   
Arte e robotica
Laura Sansavini   
Under Fire - The Organization and Representation of Violence
Jordan Crandall   
Arte da lontano. Dalla Mail Art ai telefoni cellulari
Raffaella Di Lorenzo   
Visual Iris Open
Karl-Erik Tallmo   
L'animazione tridimensionale. Analisi funzionale e applicazioni
Matteo Pierini   
Permesso d'autore. Percorsi per la creazione di cultura libera
Antonella Beccaria   
Nuove frontiere della telefonia mobile: dall’UMTS all’HSDPA, verso la convergenza totale del 4 G
Davide Sassarini   
Open History Timeline v1.1
Piet Zwart Institute / Media Design Research   
L'alba dei network organizzati
Geert Lovink, Ned Rossiter [Trad. Pino (Rattus) Nicolosi e Vincenzo Bitti]   
Open Cultures and the Nature of Networks
Felix Stalder   
Total share: 30 years of personal computer market share figures
Jeremy Reimer   
Switchover / Schermi Digitali
Redazione di MediaZone   
Pragmatic Media Philosophy. A New Discipline in the Internet Age
Mike Sandbothe   
The Art and Craft of Open Source
Pall Thayer   
Studio della diffusione di Internet in Italia attraverso l’uso dei nomi a dominio
Istituto di Informatica e Telematica del CNR   
Television across Europe
Open Society Institute   
Remix Culture Symposium
David M. Berry   
Lezioni sulla programmazione PHP
Davide Anastasia   
"Share, Share Widely" Live Audio
Institute for Distributed Creativity   
Collective knowledge, memory of the common
M. Cañada,    A. Orihuela
Time to Live on the Network
Time to Live on the Network project, Kevin Mitnick, Marcus V. Colombano   
Internet 2004. Manuale per l'uso della rete
Marco Calvo, Fabio Ciotti, Gino Roncaglia, Marco Zela   
Sensori for dummies...: CCD, CMOS e Foveon
Alessandro Marchi   
It's in Your Eyes - Gaze Based Image Retrieval in Context
Hans H. Diebner   
Words Made Flesh. Code, Culture, Imagination
Florian Cramer   
Internet e le imprese: il web marketing nel caso ducati.com
Valentina Tolomelli   
Top first previous next last
61 to 120 of 293

bytes

Libri, recensioni /Book Reviews

 

Mario Gerosa (a cura di)
Parla come navighi. Antologia della webletteratura italiana
Piombino, Edizioni Il Foglio, 2010
[Argomenti: Web, Internet]
Fenomeno di costume, costruzione sociologica, letteratura “partecipata”? Parla come navighi. Antologia della webletteratura italiana si offre al lettore come specchio accattivante delle trasformazioni linguistiche e dell’immaginario collettivo cui la rete ci ha ormai abituato.

Pietro Barcellona
L’epoca del postumano
Roma, Città Aperta, 2007
[Argomenti: postumano, corpo, tecnologie]
Filosofo del diritto che non si tira indietro rispetto a temi che invece sono poco frequentati dai suoi colleghi (ricordiamo anche un recente volume sul linguaggio che non trascura di prendere in carico lo spazio dei flussi informativi che dopo William Gibson chiamiamo ciberspazio), Barcellona esplora in questo testo un tema di frontiera. Il gioco che l’autore ci propone è quello tra due categorie filosofiche antiche, necessità e contingenza: sono queste che articolano - con una certa ambiguità - l’argomentazione intorno a quattro elementi chiave. Diciamo subito che siamo portati a condividere sufficientemente gli argomenti sul corpo e sulla politica, e a ritenere invece fuorvianti la stessa definizione di postumano e la deriva trascendente della proposta conclusiva.

Mario Costa
La disumanizzazione tecnologica. Il destino dell’arte nell’epoca delle nuove tecnologie
Milano, Costa&Nolan, 2007
[Argomenti: Arte, estetica, tecnologie]
Arte e nuove tecnologie: è questo un binomio che Mario Costa va indagando da qualche decennio. In Italia si deve a lui – come giustamente rivendica – l’apertura di un campo di riflessione definibile “estetica dei media”. Un campo che ha suscitato particolare attenzione soprattutto negli anni Novanta con l’esplosione dei media digitali e reticolari. Un campo che Costa ha non solo aperto, ma anche continuamente esplorato per darci concetti ormai imprescindibili: dal sublime tecnologico all’estetica del flusso.

Fabrizio Crisafulli
Luce attiva
Pisa, Titivillus, 2007
[Argomenti: Teatro, tecnologie, luce]
In sostanza, l'autore spende molte delle sue energie per dimostrare che l'uso delle tecnologie a teatro, e non solo per ciò che concerne la luce, è assolutamente alieno - almeno nelle sue espressioni più mature - al tecnicismo dello spettacolo "meraviglioso", e attinge, invece, a una riflessione eminentemente estetica. Sono considerazioni necessarie, specialmente se si osserva la prassi teatrale più comune, o anche una parte della storiografia, almeno nel panorama italiano, dove ancora persiste una sorta di "equivoco tecnologico".

Jens Hauser (a cura di)
Art Biotech
Bologna, Clueb - Collana mediaversi, 2007
[Argomenti: Arte, biotecnologie]
Art Biotech esce in Italia come primo testo che affronta le problematiche proposte da una nuova pratica artistica chiamata “bioarte” (o “arte biotecnologia” o “arte genetica”), e intende porsi come approfondimento teorico al catalogo della mostra “L’Art Biotech”, curata da Jens Hauser e svoltasi a Nantes nel 2003, che rappresenta una delle primissime mostre di “arte biotecnologica”. Il libro si pone come obiettivo di definire, comunicare e presentare le fasi iniziali di una disciplina artistica che già oggi, a pochi anni di distanza dalla sua comparsa, sembra aver raggiunto un maggiore grado di strutturazione teorica e di consapevolezza delle proprie potenzialità.

Barry Blesser, Linda-Ruth Salter
Spaces speak, are you listening? Experiencing aural architecture
Cambridge [Ma], The MIT Press, 2007
[Argomenti: Comunicazione uditiva, spazi sonori]
Il libro di Blesser e Salter ci conduce in quel territorio quasi del tutto inesplorato, e forse proprio per questo ancor più affascinante, del disvelamento della dimensione sonora dell’architettura, in tutti i suoi elementi materici, prodotta anche grazie alle innegabili co-implicazioni con il sistema sociale e con la cultura della quale è espressione. Il pregio del testo, tra gli altri, è proprio quello di tentare non solo la sistematizzazione di una materia poco esplorata quanto oggetto di curiosità e di ricerca [...], ma anche quello di rifuggire da un intento puramente didascalico e facilmente deterministico, attraverso il contributo di diverse discipline [...] per cercare di rendere quanto più complesso possibile il quadro di riferimento nella ricerca di una serie di chiavi di lettura del fenomeno stesso.

Oliver Grau
Virtual Art. From Illusion to Immersion
Cambridge [Ma], The MIT Press, 2003. New Edition, October 1, 2004
[Argomenti: Arte, tecnologie]
Se pensassimo di trovare in un lavoro come Virtual Art. From Illusion to Immersion l’analisi dei processi mediante i quali scienza, tecnologia e arte si sono incontrati nel tempo, avremmo a che fare “semplicemente” con l’osservazione del processo evolutivo dell’arte, del suo modo di funzionare e di produrre nuove opere ed eventi. Come dire, avremmo a disposizione un quadro complesso e estremamente ricco di elementi storici e di casi esemplari per comprendere il passaggio dalle forme della comunicazione centrate sulla distinzione fra il bello e il brutto al criterio selettivo che permette all’arte, intesa come sistema sociale, di comprendere al suo interno forme inedite.

Jean-Paul Thenot
Jean-Pierre Giovanelli - Una poetica dell’essere
Genova, Il Melangolo, 2006
[Argomenti: Arte, tecnologie, filosofia]
Si possono produrre, quasi in simultanea, arte e filosofia? Sulla scìa di quanto afferma Jean-Paul Thenot nel suo libro imperniato sul percorso artistico di Jean-Pierre Giovanelli, l’arte può diventare filosofia – nell’atto di prodursi - ponendo domande? Più che una risposta affermativa, si può aprire un discorso ricco di domande…
Quella di Thenot, autore e artista francese che dagli anni ‘60 articola la sua pratica sulla comunicazione e sui rapporti arti,filosofia, psicoterapia, scienze, è un’impostazione che rievoca i fondamenti di quell’arte sociologica di cui, negli anni ’70, fu uno dei fondatori con Fred Forest e Hervé Fischer.

Andrea Ganduglia
L’informazione radiofonica locale in Italia
Bologna, Clueb - Collana mediaversi, 2006
[Argomenti: Radio, informazione, nuove tecnologie]
Le dinamiche dell’informazione radiofonica locale in Italia sono descritte con completezza da Andrea Ganduglia, partendo da ragionamenti sulla normativa che negli ultimi cinquant’anni ha regolamentato-deregolamentato l’etere, spiegando le tecniche e le tecnologie che animano le frequenze, grazie agli esempi riportati di varie radio nazionali ed internazionali, fino ad arrivare al caso di un’emittente bolognese, Radio Città del Capo Radio metropolitana di Bologna.

Luca Barbeni
Webcinema. L'immagine cibernetica
Milano, Costa & Nolan, 2006
[Argomenti: Web, cinema, multimedia]
Il libro documenta formazione, sviluppo e caratteristiche di un genere fruibile esclusivamente in rete che, emersa nella seconda metà degli anni Novanta, è stata possibile grazie alla diffusione di applicazioni che finalmente davano la possibilità di fruire materiale audiovisivo in rete. È intorno al 1998 che il termine stesso “Webcinema” appare per la prima volta e viene lanciato con il progetto “thebitscreen.com” da Nora Barry, alla quale Barbeni ha giustamente affidato l’introduzione del suo libro.

Jean Mitry
Storia del cinema sperimentale
Bologna, CLUEB - collana mediaversi, 2006
[Argomenti: Cinema sperimentale, pittura, fotografia, avanguardie]
Scrivere la recensione di un testo storico come quello di Mitry è un compito arduo, considerando il personaggio con cui si ha a che fare. Nato nel 1907 a Soissons, vince a soli quindici anni il terzo premio di un concorso di Affiches illustrés, e diviene capo di una piccola agenzia pubblicitaria, che distribuiva i film della Goldwing in Francia, lavorando con Pierre Prévert. Per rifarsi della delusione di non poter produrre i manifesti che il suo gusto gli ispirava, inizia a scrivere di critica cinematografica su periodici e quotidiani, e si fa assistente di Jacques Catelain e Marcel L’Herbier per La Galerie des monstres (1924).

Jean-Marie Schaeffer
L’immagine precaria. Sul dispositivo fotografico
Bologna, CLUEB - collana mediaversi, 2006
[Argomenti: Fotografia, semiotica, estetica]
Questo saggio esce finalmente in Italia diciannove anni dopo la sua prima pubblicazione in Francia. I caratteri di attualità di questo testo, nella collana "mediaversi" pubblicata da Clueb e coprodotta da NoemaLab, sono riassunti nelle note introduttive dei valenti curatori, e redattori dell’apparato di note esplicative al testo originale.

Federica Grigoletto
Videogames e cinema
Bologna, CLUEB - collana mediaversi, 2006
[Argomenti: Cinema, videogames, multimedialità]
Gianni Canova si è cimentato in una analisi dei rapporti fra videogames e cinema. Questo “cinema postmoderno” dà vita ad un cinema-game: un esercizio acrobatico di contaminazioni di varianti narrative. Federica Grigoletto nel suo breve saggio enumera alcune fra le teorie dei giochi, descrive la storia dei videogame, affronta i meandri della complessità del rapporto fra cinema e videogames.

Gianna Maria Gatti
L’Erbario Tecnologico
Bologna, Clueb - Collana mediaversi, 2005
[Argomenti: arte, natura, tecnologie del vivente]
L’interdisciplinarietà che contraddistingue le opere degli artisti citati nell’erbario (presenti con dati biografici e immagini sul CD-ROM allegato al volume) riflette una scienza che entra sempre più nella creazione artistica, uno scenario in cui l’ibrido arte-tecnoscienza appare uno degli strumenti costitutivi del nuovo pensiero cognitivo.

Roberto Paci Dalò, Emanuele Quinz (a cura di)
Millesuoni. Deleuze, Guattari e la musica elettronica
Napoli, Edizioni Cronopio, 2006
[Argomenti: Musica, tecnologie]
Polifonia delle commistioni, remix e entità sonore che rimbalzano di rete in rete. La musica è il campo di osservazione - leggi: la musica elettronica sperimentale - vista  in una complessa interferenza con la galassia filosofica di Deleuze e Guattari. Questo è il tema di Millesuoni. Deleuze, Guattari e la musica elettronica, denso studio con testi di autori vari, a cura di Roberto Paci Dalò e Emanuele Quinz.

Marina Grzinic
Une fiction reconstruite: Europe de l'Est, post-socialisme et rétro-avant-garde
Paris, l'Harmattan, 2005
[Argomenti: Filosofia, sociologia, arte]
This is the French version of an intriguing and profound essay of Marina Grzinic, the Slovenian philosopher, indipendent art critic, video and media author. The book starts by analyzing the difference between Eastern and Western Europe, an inner and critical difference echoing the concept of apartheid. The time is there to find and/or to write again the paradigms concerning spaces, arts and media productions in what was previously known as Eastern Europe.

Giovanni Boccia Artieri
I media-mondo
Roma, Meltemi, 2004
[Argomenti: Nuovi media, sociologia, comunicazioni di massa]
Vivere in questo mondo sembrerebbe un’esperienza immersiva. Eppure la sfera della comunicazione che pervade ogni aspetto della nostra vita è anch’essa immersiva, ma di una immersività particolare. Boccia Artieri parte dalla osservazione del piano del sociale, che permette di delineare la comunicazione come luogo della generazione dell’informazione, ma in cui emerge la virtualità del sociale come stato/strato emergente della realtà.

Ugo Guidolin
Pensare digitale
Milano, McGraw-Hill, 2004
[Argomenti: Nuovi media, comunicazioni di massa]
L’autore fornisce un panorama chiaro ed esaustivo della dinamica evolutiva dei nuovi media a partire dalle tecnologie dell’alfabeto, passando attraverso le teorie di McLuhan e le teorie delle comunicazioni di massa, fino a delineare le caratteristiche del mondo digitale: multimedialità, convergenza al digitale, e tutti quelli che sono i paradigmi del digitale. Il testo si conclude con un ottimo capitolo di introduzione all’authoring digitale.

Jeffrey Zeldman
Progettare il web del futuro
Milano, Pearson Education Italia - New Riders, 2003
[Argomenti: Internet, web design]
Jeffrey Zeldman, guru dei web designer, ci guida in un percorso concreto, pieno di esempi presi dalla realtà del web, e soprattutto dalla realtà dei web browser che utilizziamo ogni giorno. Che ci fanno riflettere sulla compatibilità dei siti web, sulle logiche con cui sono costruiti, e su come potrebbe essere facile ottenere di più spendendo di meno.

Massimo Maietti
Semiotica del Videogioco
Milano, Unicopli, 2004
[Argomenti: Videogames, semiotica, new media]
Semiotica del Videogioco costituisce il primo, reale tentativo di applicare la metodologia semiotica al gioco digitale in maniera organica, programmatica, quasi fondativa per vocazione.

Steven Levy
Hackers. Gli eroi della rivoluzione informatica
Milano, ShaKe, 2002
[Argomenti: Hackers, etica hacker, personal computing]
Scritto nel 1984, aggiornato dieci anni dopo nel 1994, Hackers di Steven Levy è ancora il libro più completo sulla storia degli hacker, dell’etica hacker, del personal computer.

Alan N. Shapiro
Star Trek: Technologies of Disappearance
Berlin, Avinus, 2004
[Argomenti: Tecnologie, tecnoscienze, tecnocultura]
La tesi di Shapiro è che l'originalità di Star Trek e in parte la ragione del suo successo risiedano nella creazione di una "fantascienza" in grado di influenzare la realtà, la cultura, le idee, le tecnologie, persino scienze "pure" come la fisica.
Shapiro's thesis is that the true originality of Star Trek and the reason for its success reside in its creation of a reality-shaping science fiction capable of formatively influencing culture, ideas, technologies, and even "hard sciences" like physics.

Mario Perniola
Contro la comunicazione
Torino, Einaudi, 2004
[Argomenti: Comunicazione, estetica, filosofia]
C'è qualcosa di antiestetico nelle comunicazioni di massa. Qualcosa che ha spinto le società più antiche del nostro pianeta a sviluppare degli anticorpi contro di essa. La comunicazione di massa infatti sembra dispiegare una serie di effetti deleteri in molti ambiti della società.

Domenico Quaranta
Net Art 1994 - 1998
Milano, Vita & Pensiero, 2004
[Argomenti: Net Art, Comunicazione, Internet]
Il lavoro di Domenico Quaranta si incentra sulla vicenda di Ada'web (il nome Ada deriva da Lady Ada Augusta Lovelace, progettista, insieme a Babbage, del primo calcolatore), una vera e propria "fonderia digitale" di idee artistiche.

Silvana Vassallo, Andreina Di Brino (a cura di)
Arte tra azione e contemplazione
Pisa, Edizioni ETS, 2004
[Argomenti: Arte, nuove tecnologie, interattività]
La riflessione affrontata mette in luce “il passaggio da un’arte della contemplazione ad un’arte dell’azione, in cui il pubblico diventa determinante ai fini dell’esistenza dell’opera stessa,”, affrontando il concetto di l’interattività “come fenomeno complesso della condizione sociale ed esistenziale contemporanea".

Giovanna Cosenza
Semiotica dei nuovi media
Bari, GLF Editori Laterza, 2004
[Argomenti: Internet, semiotica, nuovi media]
In questo agile volume, Giovanna Cosenza fornisce gli strumenti metodologici di base per affrontare l'analisi critico-semiotica di alcuni fra i più problematici “oggetti d'uso” quotidiano dell'era dell'informazione: i media digitali interattivi audio-visuali.

J. Borland, B. King
Dungeons and Dreamers: l'evoluzione della cultura dei computer game per giocatori e sognatori
Milano, McGraw Hill, 2003
[Argomenti: Storia dei videogames]
Il volume è un excursus storico incentrato sui computer game, fatto intertamente di storie di “vita vissuta”, raccontate direttamente dai protagonisti. Il volume si concentra sull'evoluzione dei giochi per PC e della loro influenza sulle abitudini relazionali della comunità dei giocatori.

Marco Deseriis, Giuseppe Marano
Net.Art
Milano, Shake Edizioni - CyberpunkLine, 2003
[Argomenti: Net Art, Comunicazione, Internet]
Un testo cardine sul tema della Net Art, soprattutto perché in Italia mancava un libro capace di affrontare la storia della Net Art cercando di perseguire le idee e gli aspetti di maggior rilievo.

Pietro Favari
Televisione
Bologna, Zanichelli, 2004
[Argomenti: Comunicazione, televisione, storia dei media in Italia]
Sulla televisione è stato detto tanto, e non manca giorno che non si parli di televisione: dai quotidiani, alle chiacchiere da bar, a qualche nuova pubblicazione, specialmente quest'anno, che segna il cinquantenario della sua nascita nel nostro Paese.

Bruno Fraschini
Metal Gear solid: l'evoluzione del serpente
Milano, Unicopli, 2003
[Argomenti: Videogames, video-interattività]
Il medium videoludico è in grado di reggere (in tutti i sensi) il confronto con ogni altro mezzo espressivo narrativamente o audiovisivamente evoluto. Ora il videogame può trattare temi di attualità, indagare su questioni etico-morali e insegnare qualcosa al suo pubblico. Insomma può fare quello che solitamente è appannaggio di altri mezzi di espressione più “ortodossi”.

Roberto Marchesini
Post-Human. Verso nuovi modelli di esistenza
Torino, Bollati Boringhieri, 2002
[Argomenti: Bioantropologia: evoluzione biologica e tecnologia]
Il libro ha tra i suoi meriti, innanzitutto, quello di riconsiderare la coppia concettuale natura-cultura al di fuori dell’opposizione nella quale da una lunga tradizione di pensiero è stata relegata. Natura e cultura vanno intesi solo strumentalmente in rapporto di opposizione.

Lev Manovich
Il linguaggio dei nuovi media
Milano, Olivares, 2003
[Argomenti: Nuovi media, interfacce, comunicazione]
Questo libro, fino a poco tempo fa edito solo da MIT Press in inglese, si propone di "mappare" i nuovi media, anche se nella introduzione Manovich stesso si chiede se abbia un senso teorizzare un presente che sembra cambiare tanto in fretta.

Fabio Ciotti, Gino Roncaglia
Il mondo digitale
Roma-Bari, Laterza, 2000
[Argomenti: Informatica, multimedialità, comunicazione, nuove tecnologie]
Questo testo nasce dalla constatazione che in Italia esistano testi e manuali di introduzione all’informatica e testi di riflessione sulle caratteristiche comunicative dei diversi media. C’era bisogno di un libro capace di coniugare in un sol colpo l’aspetto tecnicistico dei manuali di informatica e l’approccio sociologico dei testi di scienze della comunicazione.

Domenico Parisi
Simulazioni. La realtà rifatta al computer
Bologna, Il Mulino, 2001
[Argomenti: Scienze, scienze umane, nuove tecnologie]
Questo libro è frutto di trent’anni di lavoro al CNR, ad opera di Domenico Parisi e di tutti i ricercatori che lo hanno affiancato nelle sperimentazioni sull’uso delle simulazioni.

Gianfranco Marrone
C’era una volta il telefonino
Roma, Meltemi, 1999
[Argomenti: Telefonia cellulare, semiotica, letteratura]
Il telefonino come miglioramento della telefonia tradizionale, che rende labile il confine fra ciò che si può fare col telefono cellulare e ciò che siamo costretti a fare a causa del diabolico mezzo.

Manuel Castells
Galassia Internet
Milano, Feltrinelli, 2002
[Argomenti: Internet, comunicazione]
E' ben raro il caso di trovare un libro che riesca a mettere d’accordo tutti. Questo testo è l’esempio di come sia possibile rendere semplice la storia e la descrizione di come comunica Internet senza annoiare gli "internauti" più esperti.

George P. Landow
L’ipertesto. Il futuro della scrittura
L’ipertesto. Tecnologie digitali e critica letteraria

Bologna, Milano, Baskerville; Bruno Mondadori, 1993 - 1998
[Argomenti: Scrittura, elaborazione informazioni, ipertestualità]
È il caso di sciogliere le perplessità riguardo alle due edizioni presenti da anni in Italia del celeberrimo saggio di Landow. Solo il sottotitolo differente ci potrebbe aiutare a capire che sono due opere differenti sull’ipertestualità: una precedente all’avvento del web ed una successiva.

Michael Dertouzos
La rivoluzione incompiuta
Milano, Apogeo, 2002
[Argomenti: Internet, nuove tecnologie, interfacce uomo-macchina]
La rivoluzione incompiuta apre le menti alla riflessione del capire cosa possono realmente fare le macchine per migliorare la nostra vita, e come noi possiamo divenire protagonisti attivi di questo meraviglioso processo.

Claudio Parrini, fERRY bYTE
I motori di ricerca nel caos della rete
Milano, Shake, 2001
[Argomenti: Internet, motori di ricerca, linguistica]
Claudio Parrini e fERRY bYte guidano il lettore nella comprensione dei meccanismi di indicizzazione delle pagine in Internet, per facilitare la ricerca di termini e risorse, non sempre facile nel magma di informazioni presenti nel web.

Valerio Eletti (a cura di)
Che cos’è l’e-learning
Roma, Carocci - Le bussole, 2002
[Argomenti: Apprendimento e nuove tecnologie, knowledge managment, training, formazione]
Questo testo, agile ma completo, presenta un sunto del bagaglio di conoscenze per chi si occupa, o decide di iniziare ad occuparsi, di e-learning.

Luca Toschi (a cura di)
Il linguaggio dei nuovi media
Milano, Apogeo, 2001
[Argomenti: Multimedialità, Internet]
Cosa vuol dire lavorare nella realizzazione di un prodotto multimediale? Quali sono le basi teoriche, le pratiche d’uso consolidato, le prassi ed il background culturale che entrano in giuoco negli operatori che lavorano insieme per realizzare CBT, Cd-rom, siti web interattivi o qualunque altro oggetto multimediale?

Franco Del Corno, Gianluigi Mansi
SMS: straordinaria fortuna di un uso improprio del telefono
Milano, Raffaello Cortina, 2002
[Argomenti: Telefonia cellulare, sociologia, comunicazione]
Iniziando a considerare la fenomenologia degli SMS, si delinea un nuovo modo di scrivere, deterritorializzato e nomade, ma con radici antiche nel nostro immaginario.

Fausto Colombo
Il piccolo libro del telefono
Milano, Bompiani, 2001
[Argomenti: Telefonia cellulare, sociologia, letteratura]
Il testo parte dalla constatazione della nostra natura di "cyborg", alle prese con nuove protesi tecnologiche che amplificano la nostra presenza nel mondo ed all’interno dei nostri tessuti sociali. A questo punto il cellulare si delinea come oggetto, sulla cui scelta giocano criteri come la leggerezza, la piccolezza ed il nomadismo.

Marco Migliozzi, Giuliana Ventricelli
I 2 volti di Internet. I limiti e le possibilità della rete
Roma, Armando, 2001
[Argomenti: Internet, comunicazione, nuove tecnologie]
Il libro si propone di spiegare Internet a tutte quelle persone che della rete hanno solo una visione nebulosa, apocalittica, imprecisa e frammentaria, come ce la regalano ancora i mass media.

Elena Antognazza, Pepe Moeder
Web Marketing per le piccole e medie imprese
Milano, Hops, 1999
[Argomenti: Internet, marketing, web marketing]
Il testo si snoda come un percorso guidato per l’azienda che vuole creare il proprio sito Internet, ma non da un punto di vista operativo o di web design, bensì dal punto di vista del marketing.

Roberto Maragliano
Nuovo manuale di didattica multimediale
Bari, Laterza, 2000
[Argomenti: Didattica, scienze umane, multimedialità]
Questa è la seconda edizione del Manuale di didattica multimediale, redatto nel 1994, rivista e corretta dallo stesso autore alla luce della trasformazione culturale e mediale che negli ultimi anni ha permeato gli orizzonti della nostra società, e di conseguenza anche della scuola.

Domenico Parisi
Scuol@.it
Milano, Arnoldo Mondadori, 2000
[Argomenti: Pedagogia, scienze umane, scuola, nuove tecnologie]
Parisi, ricercatore del CNR ed insegnante di psicologia, in questo libro si confronta con il problema del pianeta scuola, visto nell'ottica del suo rapporto con il computer, sempre più caldeggiato ed auspicato da ministri, docenti, genitori e studenti.

Gianni Romano
Artscape. Panorama dell’arte in rete
Genova, Costa & Nolan, 2000
[Argomenti: Arte, arte in Internet]
Un percorso nel mondo dell’arte in rete, prendendo in considerazione sia i progetti di distribuzione di opere d’arte mediante il Web, che artisti che esplorano il nuovo mezzo narrativo ed espositivo di Internet.

Pekka Himanem (con Linus Torvalds e Manuel Castells)
L'etica Hacker e lo spirito dell'età dell'informazione
Milano, Feltrinelli, 2001
[Argomenti: Hackers: etica, storia, sociologia]
Pekka Himanen, insieme a Linus Torvalds e Manuel Castells tenta di analizzare il concetto di Hacker in una prospettiva storica e sociale più ampia.

Allucquère Rosanne Stone
Desiderio e Tecnologia
Milano, Feltrinelli Interzone, 1997
[Argomenti: Nuove tecnologie, sociologia dei nuovi media]
Il libro analizza le nuove dinamiche dell'interazione, partendo dal presupposto che l'analisi della comunicazione prostetica ci faciliti nell'esasperazione delle dinamiche una sorta di soluzione del problema dell'identità che assilla l'umano dalla nebbia dei tempi.

Evan I. Schwartz
Darwinismo digitale
Milano, Fazi - Business International, 2000
[Argomenti: Internet, marketing, web marketing]
Anche se non possiamo prevedere le future mutazioni dei modi possibili di fare business, di concepire un'azienda o non riusciamo a vedere con lucidità dove stanno andando i $oldi nel lungo periodo, possiamo guardare il percorso dei primi che hanno imboccato la strada tortuosa di esistere in Rete.

Mafe de Baggis
Le tribù di Internet
Milano, Hops, 2001
[Argomenti: Internet, sociologia, marketing, web marketing]
Mafe de Baggis ci guida nella creazione di una nostra comunità on-line: studiare gli utenti, capire cosa si aspettano, selezionarli non più attraverso il loro target ma mediante il topic, il loro interesse predominante.

Alessandro e Renato Gilioli
Stress economy: conoscere e vincere il nuovo mal di lavoro
Milano, Mondadori, 2001
[Argomenti: Sociologia, economia, nuove tecnologie, psicologia]
Che cos'hanno in comune un crew di McDonalds, un agente pubblicitario a provvigione ed un tecnico informatico della Silicon Valley? Sono tutte figure professionali nate o coinvolte nella caotica riorganizzazione delle nostre vite operata dalla New Economy.

Franco Carlini
Lo stile del web, parole e immagini nella comunicazione di rete
Torino, Einaudi, 1999
[Argomenti: Internet, fra storia e futuro; comunicazioni di massa; editoria cartacea vs editoria elettronica]
Tempo fa veniva osannata l’idea di televisione interattiva, con un'Internet sempre più concatenata alla TV. Questo è oggi molto lontano dall’attuarsi per la forte commistione di Internet con la scrittura, con il linguaggio e con l’idea di linguaggio scritto che ci siamo fatti nei secoli.

Derrick de Kerkchove
La civilizzazione video cristiana
Milano, Feltrinelli Interzone, 1995
[Argomenti: Televisione, teatro, radio, reti informatiche, editoria elettronica; come il mezzo di comunicazione può veicolare il messaggio]
Il mezzo è il messaggio. Quante volte questa frase di McLuhan è stata ripetuta? Eppure è inevitabile interrogarsi su come uno stesso contenuto possa essere recepito in modalità differenti se fruito da un determinato medium invece che da un altro.

 

Top