NOEMA Home SPECIALS › Il ruolo dei media in 1984 e Fahrenheit 451
Tecnologie e Società
Main
Introduzione
1984 di George Orwell
Fahrenheit 451 di Ray Bradbury
Conclusioni
Bibliografia

 

Il ruolo dei media in 1984 e Fahrenheit 451

Maria Ludovica Piazzi, Cecilia Vinciguerra

 

 

[Ricerca realizzata per l'esame del Corso di Teoria e tecnica delle comunicazioni di massa
(prof. Pier Luigi Capucci), DAMS, Università di Bologna, A.A. 2004/2005
Programma del corso (pdf, 80 Kb)]

 

1984

In 1984 e in Fahrenheit 451 George Orwell e Ray Bradbury mettono in luce il ruolo e le funzioni esercitate dai mezzi di comunicazione di massa all'interno di due differenti ma pur sempre assimilabili tipi di società totalitarie, soffermandosi sul potere e le significative conseguenze che tali media riversano prepotentemente sulle masse. Questi libri si rifanno dunque al massiccio uso degli strumenti di comunicazione che venne fatto durante le due guerre, in particolare dai totalitarismi. Infatti si ritrova in entrambi l'idea di manovrare le masse, di mantenerle ad un livello culturale e intellettuale omogeneo e di usare i mezzi di comunicazione di massa per distrarle continuamente - soprattutto in Fahrenheit - o per indirizzarle al culto del capo - in 1984.