NOEMA Home SPECIALS › SHREK
Tecnologie e Società
Main
Introduzione
Definizione e scopo della computer animation
Storia della computer animation
Credits e soggetto
Il libro e la produzione
Dati tecnici
Bibliografia e sitografia

 

Shrek

di Liana Fontana

 

[Ricerca realizzata per il Corso di Teoria e tecniche delle comunicazioni di massa
(prof. Pier Luigi Capucci), DAMS, Università di Bologna, A.A. 2001/2002
Programma del corso: nuovo ordinamento (pdf, 10 Kb); vecchio ordinamento (pdf, 12 Kb)]

 

 

Shrek è il secondo lungometraggio prodotto in collaborazione dalla PDI e Dreamworks, completamente realizzato al computer. Dai primi passi degli anni '60, ai notevoli progressi compiuti a cavallo tra gli anni '70 e '80, si è giunti agli anni '90 durante i quali l'innovazione tecnologica (software e hardware) ha permesso effetti straordinariamente realistici. Oggi il realismo esasperato tende a lasciar spazio a una maggiore attenzione verso la qualità narratologica della storia raccontata, senza che venga trascurata la qualità degli effetti. In Shrek vengono particolarmente curate le espressioni dei personaggi, nonchè la resa di fluidi, erba, capelli, fuoco, attraverso "shaders" di rendering innovativi e il Fluid Animation System, programma proprietario della PDI stessa.