NOEMA Home › NEWS
Tecnologie e Società

 

Inversione dei poli magnetici
di Alessia Maria Michela Giurdanella e Giorgio Terzoli

 

Giorgio Terzoli, studioso bolognese di archeoastronomia da circa vent’anni, dal 1998 si batte per aver scoperto un messaggio in uso fra tutte le culture antiche, una sorta di linguaggio universale.
Praticamente una civiltà nata la bellezza di 13.000 anni or sono ci avvisa di una prossima inversione magnetica.

La scienza molto scettica nel 1998 si sta ricredendo e la maggior parte degli scienziati è ormai concorde nel fatto che la nostra Terra è di fronte e molto vicino a una prossima inversione magnetica.

Lo studioso bolognese ha correlato oltre 10.000 miti che ci arrivano dal profondo passato e ha notato una cosa a dir poco incredibile: tutte le volte che si affronta un tema mitologico come per magia appaiono numeri chiave e arredi scenici troppo simili tra loro per essere attribuiti al caso, come se una mano unica uniforme avesse inserito nel nostro DNA questo messaggio. L’avviso che ci arriva dal passato è abbastanza chiaro e profondo, “ATTENTO UOMO!, nell’era astronomica fra i pesci e l’acquario dovrai subire un’inversione magnetica”.

Nel 2003 la NASA e le migliori università americane hanno finalmente studiato il fenomeno e sono arrivate a tre devastanti conclusioni:

1. il campo magnetico della Terra sta andando drasticamente verso lo zero, fenomeno questo che preannuncia una prossima inversione magnetica;
2. questi enti hanno inserito tutti i dati in un supercomputer che ha confermato la frequenza e la ciclicità dell’evento;
3. guardando le colate laviche delle Hawaii gli scienziati hanno scoperto che nell’ultima inversione magnetica – circa 780.000 anni fa - la Terra ha cambiato di 6° al giorno la propria polarità; nel corso di 24 giorni il Polo Nord era diventato Polo Sud e viceversa. Ma la cosa più raccappriciante è che nel caso di quella specifica inversione magnetica la Terra è rimasta quasi 300 anni senza campo magnetico.

Nel 2007 Terzoli ha pubblicato un libro sull’argomento edito da Minerva dal titolo “2012: l’ultimo mistero dei Maya” che è a tutt’oggi alla sua quinta ristampa.
All’archeoastronomo è stato inoltre commissionato un video dalla trasmissione Voyager di RAI 2 dal titolo “L’era dell’Acquario”. Questo video, una volta realizzato, non è mai stato mandato in onda.
Per questo motivo esso è in corso di pubblicazione su Youtube.














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top