NOEMA Home › IDEAS
Tecnologie e Società

 

Non solo dot.com. Ecco chi lavora e guadagna su Internet
Mattia Miani

 

Quanto vale l'economia generata da Intenet e quante persone vi lavorano? Sono sostanzialmente queste due le domande a cui tenta di rispondere una ricerca, commissionata da Cisco, del Center for Research in Electronic Commerce della University of Texas che ha pubblicato il quarto rapporto dal titolo "Measuring the Internet Economy".

Quantificare fatturato e posti di lavoro nel settore di Internet per il progetto significa identificare tutta una serie di indicatori economici utili per confrontare l'economia che ruota intorno a Internet con quella tradizionale.

La ricerca si riferisce al primo semestre del 2000 e prende in considerazione il mercato americano. Ecco che si scopre che a lavorare per Internet ci sono circa 3 milioni persone, più di quante lavorino nelle assicurazioni e nel mercato immobiliare.

La maggior parte degli impiegati in Internet (33%) si occupano di marketing e vendite. I lavori propriamente high tech sono solo il 28%. Un altro dato interessante è che solo il 9,6% dei ricavi generati da Internet - 830 miliardi di dollari, secondo le stime, nel 2000 - provengono da dot.com pure (ossia da aziende che devono oltre il 95% del loro fatturato a Internet). Il resto è generato da aziende ad economie miste, tanto a dimostrazione di quanto sia mistificatoria l'opposizione fra new e old economy.

Il rapporto di ricerca si sofferma poi sugli aumenti più o meno esponenziali dei vari indicatori. Più meritevole di riflessione invece la concettualizzazione di quattro segmenti per classificare le attività economiche basate su Internet. Si parte dalle infrastrutture (telecom, ISP, ecc.); poi ci sono le "applicazioni" (software, ma anche web design), gli "intermediari" (principalmente i siti basati su pubblicità, abbonameni, o commissioni); infine, l'ultimo segmento comprende le aziende che guadagnano attraverso transazioni commerciali che hanno luogo in rete. Questa classificazione intende Internet come una macchina per il commercio elettronico e pone nelle potenzialità transazionali del mezzo lo sbocco di tutta la catena del valore di Internet.

Lo studio - che comprende anche una serie di testimonianze - è disponibile on-line, insieme ai rilasci precedenti.

- Measuring the Internet Economy

http://www.internetindicators.com














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top