NOEMA Home › IDEAS
Tecnologie e Società

 

By the numbers
Mattia Miani

 

Stai cercando il numero di utenti Internet? Questo articolo NON ti aiuterà

La promessa (e la minaccia) delle nuove tecnologie è la puntuale conoscenza di ogni mossa di un individuo all'interno degli ambienti informativi che frequenta. Quella che è una preoccupazione in termini di privacy, è anche la gioia di statistici e istituti di ricerca, per non parlare dei loro clienti: aziende e pubblicitari. Finalmente avremo una mappa che corrisponde al pubblico reale ed effettivo di un veicolo pubblicitario. Ma è davvero così? In realtà non ci mettiamo d'accordo neppure sul numero degli utenti di Internet o dei visitatori di un sito Internet.

Le statistiche sul numero di navigatori sono pubblicate periodicamente e riprese dalla stampa. Nel corso del 2000, a navigare in Internet siamo stati 11.600.000 in Ottobre (fonte WOW), 8.505.000 sempre in Ottobre (Osservatorio Internet Italia), quasi sette milioni in Settembre (1to1 Research). Ok, si tratta di ricerche serie e non sto contestando i loro risultati. Il problema è che nessuno si è messo d'accordo su che cosa sia un utente Internet (è sufficiente collegarsi una volta al mese?) e le discrepanze derivano da definizioni operative diverse. Secondo problema, difficilmente la stampa (e in alcuni casi anche chi fa le ricerche) specifica cosa dobbiamo intendere per utente quando leggiamo questi numeri.

Diversa la situazione per la stima degli accessi sui siti web. Le top ten, twenty o one hundred compilate periodicamente da istituti di ricerca come Nielsen/Net-Rating o PC Data si basano sull'osservazione di un campione, esattamente come si usa per calcolare l'audience televisiva. Non ci si avvantaggia dunque delle possibilità di tracciamento reale del pubblico di Internet. Questo lo possono fare i singoli sito con l'analisi dei log file, ossia delle tracce lasciate sul server da ogni richiesta di pagina o oggetto fatta dal browser di un utente. Il paradosso è che questi dati, come mostra un articolo conservato su Noema, sono ancora più imprecisi e di difficile interpretazione di quelli ricavati dalle tradizionali indagini a campione. Senza nulla togliere a queste elaborazioni, dunque la promessa di avere una mappa in scala 1÷1 del reale non solo non è mantenuta, ma risulta anche inutile.


Link

Interni a NOEMA
Jakob Nielsen e i log files
Studio della Cranfield University

Esterni
Siti di informazioni sulle ricerche pubblicate ("meta-dati")
NUA Internet Surveys
Cyberatlas
eMarketer
The Standard (-> metrics)
The GVU user surveys from Georgia Tech
Queste ricerche si sono svolte dal 1994 al 1998 ogni semestre e sono una ricca fonte di dati sul profilo dei primi utenti del web e di Internet.

Istituti di ricerca italiani
I-Lab/Osservatorio Internet Italia (Università Bocconi)
Weekly Observatory of the Web
1to1 Research

Istituti di ricerca internazionali (con dati anche sull'Italia)
Matrix
Nielsen/Netratings
PC Data
Alexa Research

Dati sul traffico fisico di Internet
Keynote

Quanto veloce è il collegamento a un sito?
The Internet Traffic Report
The Internet Weather Report
The Domain Survey
Quanti sono gli host Internet a cui corrisponde un dominio? Ma, soprattutto, a chi serve questa informazione?

Dulcis in fundo
The Internet Index














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top