NOEMA Home › IDEAS
Tecnologie e Società

 

La relazione empatica tra Scienza, Filosofia, Arte e Cura
SER.T

 

Con il patrocinio di

REGIONE EMILIA-ROMAGNA
ALMA MATER UNIVERSITÀ di BOLOGNA
UNIVERSITÀ di FERRARA
UNIVERSITÀ di PARMA

Organizzazione e informazione
SER.T - via F. del Cossa, 18 - 44100 Ferrara
Tel. 0532 212169 / 0532 233711
Fax 0532 200092
E-mail: formazione.sert@ausl.fe.it
www.ausl.fe.it

Coordinamento Scientifico
Dott.ssa Luisa Garofani, Azienda USL Ferrara
Prof. Giovanni Pierini, Università di Bologna

24 OTTOBRE 2008
ORE 9.00 - 18.00
SALA HERA
via Cesare Diana, 40
FERRARA
Progetto grafico: Pragma Media s.r.l.

La relazione empatica tra Scienza, Filosofia, Arte e Cura

PRESENTAZIONE
Il convegno in programma a Ferrara, Sala HERA, venerdì 24 ottobre 2008, sarà l’occasione per un confronto e un approfondimento culturale, scientifico, terapeutico tra discipline che normalmente non si incontrano pur avendo nell’uomo, con la sua vita di relazione, la sua capacità di realizzazione e di cambiamento, l’oggetto di interesse principale.
L’evento Neuroni Specchio: la relazione empatica tra Scienza, Filosofia, Arte e Cura è dedicato alla possibile interpretazione di una recente scoperta riguardante una struttura neurofisiologica chiamata Neuroni Specchio o Neuroni Mirror che si presume siano la base dei rapporti interpersonali. Parliamo di un prerequisito inconsapevolmente condiviso da tutte le persone e capace di aprire la possibilità di un contatto profondo tra loro, costruendo al contempo un ponte verso la «conoscenza», concetto da interpretarsi nella più ampia delle sue accezioni.
Lo scienziato che ne ha scoperto e dimostrato l’esistenza, il Prof. Vittorio Gallese e la sua equipe dell’Università di Parma, lo chiama: «Sistema multiplo di condivisione dell’intersoggettività» complessità essenziale per stabilire relazioni empatiche tra individui diversi.
Si tratta dell’ennesima cima scalata per conoscere meglio quella meravigliosa architettura chiamata cervello. Simbolicamente una Piramide egizia o un tempio Maya che accettiamo e ammiriamo pur nella consapevolezza del carattere sfuggente che ne definisce i criteri costruttivi, valori simbolici, finalità ultime.
D’altronde questo organo fisico chiamato genericamente massa cerebrale, materia grigia, rimanda nell’immaginario quotidiano a qualcosa di enigmaticamente rabbrividente fonte di repulsione e ribrezzo, come quasi tutte le cose che non si conoscono o si temono.
Le stanze, i corridoi, le finestre che lo compongono potrebbero costituire l’organizzazione di base per quelle che chiamiamo «relazioni sociali». Se a questo linguaggio figurato aggiungiamo scale, corridoi, ascensori e li colleghiamo ai cinque sensi fondamentali di quello che normalmente viene definito primate uomo, abbiamo una rappresentazione semplice ma non banale della complessa costruzione che regola la nostra vita.
Una raffigurazione fisica accettata senza porsi troppe domande. La stessa prefigurata nel paradosso dell’uomo che «...attraversando la strada ad occhi chiusi dopo centinaia di fortunati passaggi da un marciapiede all’altro o è morto o sta domandandosi come mai le traiettorie dei mezzi in circolazione lo abbiano solo sfiorato». E' la domanda che noi e l'uomo in generale ci poniamo quando, dopo una vita trascorsa in uno stato di presunta indifferenza, siamo costretti ad affrontare emozioni incontrollabili.
Avviene ogni volta che siamo in comunicazione o in contatto con l’altro da sè. Amore. Odio. Gioia. Dolore. Felicità. Tristezza. Ma non solo. Il sistema ‘Neuroni Specchio’ può essere la chiave per svelare anche altri segreti meno ovvi: quelli collegati all'osservazione di un'azione, di un comportamento e delle sue finalità. Un esempio: l'agire artistico che, come scriveva Vincent Van Gogh, “… nell'arte dà forma alle superfici; ma sono le immagini del profondo che d'un tratto la increspano”.

PROGRAMMA

Sessione
Chairman
Luciano FADIGA
Professore Ordinario di Fisiologia - Università di Ferrara
8.30 Saluto delle Autorità
9.00 Apertura lavori
Luisa GAROFANI
Psichiatra, Direttore Ser.T di Ferrara

9.30 Vittorio GALLESE
Professore Ordinario di Fisiologia al Dipartimento di Neuroscienze dell'Università degli Studi di Parma.
Premio «Grawemeyer International Psychology Award» per la scoperta dei Neuroni Specchio
Neuroni Specchio e intersoggettività

10.30 Fabio MANGOLINI, regista, attore, performer.
Professore d'Interpretazione nel Teatro del Gesto alla Real Escuela Superior de Arte Dramático (R.E.S.A.D.) - Madrid
L’attore e il suo pubblico: l’empatia rovesciata
11.00 Coffee break
11.15 Arnaldo BALLERINI, libero docente alla Clinica delle malattie nervose e mentali - Università di Firenze; Presidente onorario della «Società Italiana per la Psicopatologia»
La crisi della costituzione dell’Altro in Psicopatologia

12.00 Maurizio STUPIGGIA, psicologo.
Professor Assistant alla West Deutsche Akademie di Dusseldorf; Presidente della Scuola di Biosistemica di Bologna
La complessità della sintonizzazione
13.00 Pranzo

2 Sessione
Chairman
Stefano CARACCIOLO
Professore Straordinario di Psicologia Universitaria - Università di Ferrara
14.00 Luigi GRASSI
Professore Ordinario di Psichiatria - Università di Ferrara Psicopatologia e dimensioni relazionali del prendersi cura in psichiatria

14.45 Ivo QUARANTA
Ricercatore di Antropologia Culturale (Antropologia del Corpo, Antropologia dei Saperi Medici), Facoltà di Lettere e Filosofia - Università di Bologna
Il paradigma dell'incorporazione e la produzione intersoggettiva del significato. Una prospettiva antropologica

15.30 Contributo straordinario
Videointervista a Marco IACOBONI
Facoltà di Medicina, UCLA University (California)
15.45 Interviste a protagonisti del mondo dello spettacolo e della comunicazione
16.15 Tavola rotonda
La scoperta e la sua eredità
Moderatore
Fosco FOGLIETTA
Direttore Generale Azienda Usl Ferrara
Partecipano
Carla FARALLI, docente di Filosofia del Diritto -
Università di Bologna
Oliviero TOSCANI, fotografo, comunicatore
Giovanni PIERINI, Associato di Tossicologia forense, Facoltà di Medicina e Chirurgia - Università di Bologna

17.45 Conclusione lavori



http://www.ausl.fe.it/home-page/in-evidenza/neuroni-specchio-la-relazione-empatica-tra-scienza-filos














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top