NOEMA Home › IDEAS
Tecnologie e Società

 

Benchmarking nella società dell’informazione
Mattia Miani

 

Di recente mi hanno chiesto di indicare una buona fonte per informazioni sui consumi mediali nei paesi avanzati (i cosiddetti paesi OCSE). Io ne ho indicate due che propongo anche su Noema come inestimabili fonti di dati sull'evoluzione di Internet e del mercato della comunicazione.

La prima fonte è offerta dalla Commissione Europea, nella sezione benchmarking delle pagine del sito dedicate al piano di azione eEurope 2002. In realtà si tratta di una meta-fonte: infatti, sono stati organizzati in otto categorie (e-government, e-commerce, punti di accesso pubblici, lavoro, giovani, reti sicure e smartcard, Internet e costi di accesso, utilizzatori di Internet) gli indicatori più importanti per valutare i progressi europei nell'innovazione tecnologica tratti da un numero di altre fonti. Fra queste, non possiamo non menzionare Eurobarometer, le decennali indagini sull'opinione pubblica nei paesi membri dell'Unione che ormai da qualche tempo includono anche una serie di item relativi all'uso di Internet. Ecco che si può per esempio scoprire che quasi un europeo su tre usa Internet (ma sono più gli uomini, 38,2% del totale, che le donne, 24,7%). Ma gli utenti regolari sono circa il 5% in entrambi i gruppi. O ancora, possiamo apprendere che quasi la metà delle scuole in Danimarca e Finlandia sono connesse ad Internet tramite l'ADSL, ma solo il 3% in Italia.

La seconda fonte è decisamente meno specialistica ed è l'edizione 2001 dell'OECD Communication Outlook (pubblicato dall'OCSE). La pubblicazione cartacea è piuttosto costosa, ma, meraviglia delle meraviglie, se ne può scaricare una versione PDF gratuitamente. Il rapporto è davvero ricco e si occupa soprattutto del mercato delle telecomunicazioni. Il capitolo finale è dedicato alle statistiche sul tema del digital divide (le differenze nell'uso delle nuove tecnologie fra sud e nord del mondo). Si scopre per esempio che il 95,61% dei computer collegati ad Internet (host) appartengono a pesi avanzati dell'OCSE e il 73% al Nord America. O ancora, che nei paesi OCSE ci sono quasi 10 server sicuri ogni 100 mila abitanti (e appena lo 0,1 nel resto del mondo).

Altre statistiche sui consumi mediali nel mondo possono essere trovate sul sito dell'Unesco. Per esempio ci sono estratti dall'annuario statistico del 1999 (ma quello del 2001 dovrebbe uscire presto) sulla lettura di quotidiani e il numero di apparecchi televisivi in diverse parti del globo.

http://europa.eu.int/information_society/eeurope/benchmarking/list/2001/index_en.htm
http://europa.eu.int/comm/dg10/epo/eb.html
http://electrade.gfi.fr/cgi-bin/OECDBookShop.storefront/EN/product/932001021E1
http://www.unesco.org/
http://unescostat.unesco.org/statsen/statistics/yearbook/cult.htm














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA



Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top