NOEMA Home › ARTS
Tecnologie e Società

 

Futuro Remoto 2009

http://www.futuroremoto.it/fr2009/index.php
contactcentre@cittadellascienza.it

Dal 20 novembre 2008

Droni per ricognizioni tattiche, macchine per incartare cioccolatini, umanoidi che suonano il flauto: cosa mai potranno avere in comune? La risposta è “semplice”: sono ROBOT! Esseri artificiali capaci di “sentire”, “pensare”, “agire”, e che popolano sempre più numerosi il nostro mondo.

Futuro Remoto 2009 sarà una straordinaria finestra sui più avanzati risultati della ricerca scientifica e tecnologica nel campo della robotica per comprendere come i robot cambiano il nostro modo di vivere.

Ma i robot non sono solo i protagonisti del progresso scientifico e tecnologico. Dovunque e in ogni epoca, infatti, esseri artificiali hanno popolato l’immaginario collettivo in forme e rappresentazioni che non solo ci emozionano e ci stupiscono, ma che ci interrogano anche sui vantaggi e sui rischi di quel progresso che a volte quegli esseri hanno anticipato.

Un viaggio nel misterioso, affascinante, talvolta inquietante, mondo dei robot – giocando tra scienza e fantascienza – in un percorso in cui le due dimensioni spesso si intrecciano. Il visitatore potrà vedere macchine dell’immaginario divenute ormai realtà e scoprire che ricerche di frontiera lasciano presagire società future “cyborgizzate” in cui uomini e robot “vivono” fianco a fianco, e corpi robotici da superprestazioni fino ad ora solo immaginati…

Nella prima parte del percorso saranno messi a confronto un umanoide, un braccio industriale e un veicolo senza pilota per scoprire quando una macchina diventa un robot. Il percorso proseguirà mostrando moderni robot dalle sorprendenti capacità. I bracci meccanici impiegati nelle catene di montaggio delle industrie sono, ad esempio, capaci di azioni diverse da quelle alle quali sono normalmente destinati: infatti li osserveremo realizzare artistici disegni.

Entreremo nelle case del futuro, dove veri e propri robot favoriranno stili di vita più rispettosi dell’ambiente. E poi lì, dove l’uomo non può arrivare, ecco ancora intervenire i robot per salvare persone disperse o esplorare ambienti inaccessibili. Si osserveranno da vicino aerei ed elicotteri senza pilota, veicoli e sommergibili senza equipaggio, protagonisti di queste missioni impossibili.

In una sezione della mostra, si potrà giocare con una foca particolare, conoscere un “massaggiatore” e un “radiologo” speciali, e poi “guardarsi negli occhi” con robot in grado di espressioni facciali, scoprendo così come i robot si prendono cura della nostra salute In un’altra sezione si incontreranno i robot che ci aiutano ad apprendere divertendoci con dimostrazioni interattive che offriranno a tutti la possibilità di cimentarsi nel controllo di un robot. I più piccoli potranno, inoltre, divertirsi ed emozionarsi con animali e compagni robotici. Infine, in una sezione dedicata agli studi sull’interazione tra uomo e robot, si potrà fare un incontro ravvicinato con I-Cub, il sorprendente robot bambino, capace di apprendere come fa un piccolo essere umano. In questa sezione si anticiperanno le linee di ricerca che presto porteranno ciascuno di noi a dotarsi di un Personal Robot!”

http://www.futuroremoto.it/fr2009/index.php
contactcentre@cittadellascienza.it














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA


Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top