NOEMA Home › ARTS
Tecnologie e Società

 

Replica del PAV alle critiche dei giornali torinesi
Il direttivo acPav

 

Riceviamo e pubblichiamo la comunicazione che segue del PAV - Parco Arte Vivente di Torino (http://www.parcoartevivente.it/), che nel settembre scorso è stato oggetto di pesanti critiche da una parte della stampa torinese e da alcuni esponenti politici.

Fin dall'inizio della sua attività il PAV, nato da un'intuizione di Piero Gilardi, ha promosso e portato avanti, primo e per molto tempo unico esempio in Italia, alcune delle iniziative culturalmente più rilevanti sulle nuove forme artistiche e sulle biotecnologie, sulle relazioni tra tecnoscienze e società, a partire dal Convegno internazionale del gennaio 2007, che ha introdotto il tema delle bioarti nel nostro Paese. Attualmente il PAV conduce un’attività continua e in più ambiti (arte, didattica, scienza), con numerose e feconde intersezioni. Sta, in altri termini, realizzando ciò che in altre nazioni è felicemente in corso: lo sviluppo di un discorso multidisciplinare di riflessione critica sulle tecnoscienze che appare sempre più centrale e necessario nella nostra epoca.

Invitiamo i nostri lettori ad aderire a questa lettera e a sostenere l’attività del PAV inviando una mail (info@parcoartevivente.it), col proprio nome e cognome.

La redazione di Noema

-----------------------------------------------------

Carissimi,
il Parco Arte Vivente intende condividere con voi la risposta alle uscite sui quotidiani torinesi del 24 settembre scorso, replica che per altro non è stata pubblicata e della quale nessuna redazione sino ad ora ha tenuto conto.
Si uniscono al PAV gli artisti e i cittadini in firma.

Il PAV – Parco Arte Vivente è un centro sperimentale attivo per l'arte contemporanea della Città di Torino, sito su un'area precedentemente occupata da una fabbrica e per molti anni in stato di abbandono. Inaugurato nel novembre dello scorso anno a seguito di un'attenta opera di riqualificazione urbana e ambientale, avviata dalla donazione dell’opera d’arte "Tréfle" e realizzata grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, il PAV è un centro di divulgazione sul territorio di principi e tematiche attuali quali l'ecologia e la tutela del paesaggio. Le attività del Museo, oltre all’organizzazione di mostre d'arte specialistiche e di ricerca sul “vivente”, si indirizzano anche a laboratori didattici ed educativi che, con il coinvolgimento degli artisti, riscontrano una sempre maggiore partecipazione di pubblico adulto e con diverse abilità.

La costante crescita di visitatori, basata più che altro sul "passa parola", e il favorevole riscontro del pubblico gratificano chi questo Museo l'ha fortemente voluto e chi ci lavora con passione. Anche la Commissione Cultura della Città di Torino, dopo la visita al Parco Arte Vivente (20/03/09), espresse un giudizio complessivamente molto positivo sulla struttura e sull'organizzazione. Questo è il PAV. Ma le polemiche di questi giorni, basate su supposizioni che nulla hanno a che vedere con i rendiconti documentali già a disposizione delle Commissioni competenti, sono prive di fondamento. Chiedere approfondimenti sulla gestione è legittimo; accanirsi su un progetto di ampi orizzonti e a totale servizio della collettività (oltre 11.000 visitatori e partecipanti in dieci mesi), senza soffermarsi neppure per un attimo sui valori intrinseci e sulle valenze culturali e sociali, è sintomo di pregiudizi.

Aspettiamo dunque tutti i giornalisti e il pubblico per una visita approfondita al PAV.

Il direttivo acPav
Enrico Bonanate, Valentina Bonomonte, Orietta Brombin, Liliana Comina, Gianluca Cosmacini, Claudio Cravero, Piero Gilardi

Adesioni degli artisti:
Brandon Ballengée, New York
Michel Blazy, Parigi
Diego Bonetto, Sidney
Andrea Caretto, Torino
Giuliana Cunéaz, Milano
Filippo Leonardi, Catania
Emmanuel Louisgrand, Saint-Etienne
Francesco Mariotti, Zurigo
Francesco Monico, Milano
Dario Neira, Torino
Pietro Perotti, Novara
Marco Porta, Casale Monferrato
Raffaella Spagna, Torino
Jun Takita, Parigi
Nicola Toffolini, Udine
Laura Viale, Torino

Adesioni dei cittadini:
Alberto Agliotti, Allegra Alacevich, Ada Alberti, Alessandro Alliaudi, Gustavo Ambrosini, Armando Amerio, Mara Antonioni, Claudia Apostolo, Laura Ardito, Viviana Assetto, Associazione "Parole e Musica", Az.namusn.art, Francesca Bagliani, Daniela Baldo, Alberto Barbera, Vito Barone, Gisella Bein, Silvano Beretta, Luciana Bergamasco, Ilenia Berra, Paola Bertolè, Michelangelo Bertuglia, Nadia Bertuglia, Giada Bianchi, Fiammetta Biddau, Gaia Bindi, Laura Boggi, Cristina Bollano, Arianna Bongioanni, Filippo Bonomonte, Teresina Botta, Monica Bottalico, Monica Brombin, Stefano Bruna, Maria Bruni, Tereza Budau, Dario Caliman, Giuseppe Camerini, Antonella Campisi, Francesca Campli, Diego Canato, Enrica Capra, Ornella Capretto, Pier Luigi Capucci, Elena Carmagnani, Francesca Cassardo, Alessandro Castiglioni, Antonello Caterino, Adriana Cavallera, Alvise Chevallard, Angelo Chianale, Cecilia Chiarella, Francesca Cilluffo, Alfredo Clavarino, Brice Coniglio, Francesca Marianna Consonni, Tiziana Contino, Andrea Costa, Teresa Cravetto, Concita Crea, Laura Crema, Antonio Critelli, Giuseppe Curri, Maria D'Ambrosio, Filippo De Pieri, Maria Cristina De Pieri, Antonio De Rossi, Andrea Debbi, Luce Debbi, Stefania Dellantonio, Federico De Giuli, Mario Della Casa, Diego Dho, Guido Di Bartolomei, Nunzia Di Gioia, Maria Assunta Di Marco, Edoardo Di Mauro, Adelaide Di Tullio, Lucio Diana, Barbara Dolza, Lucia Donadio, Marc Faber, Alessandra Fabbri, Paola Falcone, Michelangelo Ferragatta, Francesca Ferreri, Stefania Fiore, Alberto Fiz, Mauro Folci, Riccardo Fornengo, Barbara Gagliardi, Alessandro Gagna, Antonietta Gambino, Francesco Garetto, Chiara Garibaldi, Cinzia Gesso, Daniela Ghidini, Davide Giaccone, Stefano Giacosa, Amalia Gianotti, Mattia Gilardi, Antonio Gliozzi, Andrea Goria, Fulvia Grandizio, Patrizia Guerra, Elena Guidi, Gino Guidi, Sara Guidi, Chiara Gunetti, Ale Guzzetti, Paolo Hutter, Pasquale Ippolito, Fanni Iseppon, Emiliano Knaflitz, Ivano La Rocca, Claudia La Vella, Massimo Lazzarino, Lucetta Levi Momigliano, Elisa Lenhard, Raffaela Leone, Tommaso Levi, Tonina Ligios, Simona Lodi, Luisella Lombardi, Katia Lombardi, Ute Ludwig, Luisa Magliola, Cosimo Malfione, Maurizia Manassero, Elia Manolo, Monica Martinelli, Paola Martinengo, Rossella Maspoli, Anna Matola, Lea Mattarella, Sylvia Mazzoccoli, Battistina Melagrana, Davide Mennella, Dora Miniano, Maddalena Morando, Bruno Narducci, Maria Teresa Nestola, Francesca Novelli, Domenico Olivero, Marco Osella, Carola Ovazza, Mariella Paglia, Elvira Palazzi, Paola Pallavicini, Marinella Panetta, Davide Pasini,Gloriana Pavese, Paolo Peano, Cristina Pedratscher, Marina Pelfini, Daniela Pelissetti, Roberta Peveri, Valentina Pianca, Antonio Pierro, Francesca Pisani, Susan Phillips, Carlos Poletti, Adriana Polimeni, Silvia Polito, Maria Ponti, Elisabetta Porta, Tiziana Priori, Milena Prisco, Petra Probst, Gianfranco Pulitano, Domenico Quarante, Lucia Quinto, Lucia Ranaboldo, Francesca Ranno, Silvia Raule, Simona Regep, Cristina Renzoni, Sergio Ricciardone, Jessica Rimondi, Franco Rivoira, Marinella Roascio, Rocco Rolli, Silvia Ronchi, Alberto Rosso, Alfredo Rotella, Antonella Ruffino, Dario Salani, Daniele Salati, Giuseppe Salati, Barbara Sales, Andrea Sanna, Andrea Sanzin, Angelo Savio, Claudia Savio, Stefano Sburlati, Paola Scaglione, Enrico Scarpetti, Carmela Serrao, Francesca Sibona, Francesca Sisto, Francesca Solero, Lara Carola Spano, Valentina Stancanelli, Antonella Strano, Maria Elena Testa, Carla Testore, Chiara Testore, Francesco Testore, Carla Toja, Marco Torrero, Franco Torriani, Livio Vallesio, Franco Varetto, Vincenzo Varetto, Mariella Venniro, Hans Winterberg, Lorenza Zambon, Adriana Zamboni, Max Zarri, Carlo Zucca

PER ADERIRE INVIATE IL VOSTRO NOME E COGNOME ALL'INDIRIZZO MAIL info@parcoartevivente.it 
GRAZIE DEL VOSTRO SOSTEGNO

Torino, settembre 2009

LETTERA APERTA A QUANTI PRATICANO, FREQUENTANO E AMANO L’ARTE CONTEMPORANEA

Il PAV, Parco Arte Vivente, nuovo Centro per l’arte contemporanea aperto dalla Città di Torino lo scorso anno, è stato oggetto di una campagna giornalistica di denigrazione orchestrata dal Capogruppo dell’UDC in Consiglio Comunale Alberto Goffi. Le sue accuse, in pletorico stile scandalistico, partono dal considerare “spazzatura” le installazioni ecologiche che cinque artisti internazionali hanno realizzato nelle aree verdi del PAV, quindi arrivano alla affermazione che si tratta di uno sperpero di denaro pubblico, paragonandolo agli illeciti del caso Soria.
L’aspetto a mio avviso più grave di questa vicenda non è tanto la strumentalità alla lotta di potere all’interno del governo della Città, quanto l’intenzionale incomprensione e denigrazione di una esperienza matura e complessa di arte contemporanea qual è l’arte ecologica.

Nelle invettive del Consigliere Goffi – ad esempio: “sembra una discarica a cielo aperto” – si mescolano citazioni caricaturali e allusività demagogiche componendo una minacciosa miscela ideologica.

Tale minacciosità penso investa potenzialmente tutta la pratica dell’arte contemporanea, la sua creatività soggettiva, i suoi approcci relazionali ed il suo peculiare pensiero critico e innovativo.

La virulenza dell’attacco agli artisti del PAV può essere il sintomo preoccupante di una tendenza della politica culturale nei suoi  aspetti ideologici ed operativi, che si può contestualizzare all’odierno più generale attacco alle libertà soggettive di espressione nei campi dello spettacolo, dell’informazione e dei diritti sociali.
La polemica aperta da un partito associato alla maggioranza che governa la Città di Torino, nel contesto di una situazione istituzionale in cui ai valori contenutistici  si sostituiscono sempre più i parametri dell’audience e dell’indotto commerciale, sollecita una ferma presa di posizione in chi – artista, critico, curatore, gallerista, collezionista e amatore d’arte – auspica che Torino rimanga uno spazio libero e aperto per lo sviluppo della ricerca artistica contemporanea.

Invito chi vuol dare un segno concreto in tale senso a sottoscrivere l’appello a sostegno delle attività artistiche del PAV inviando il proprio Nome e Cognome via mail all'indirizzo info@parcoartevivente.it

Piero Gilardi

http://www.parcoartevivente.it/
info@parcoartevivente.it














Cerca dentro NOEMA - Search inside NOEMA


Iscriviti! - Join!

 

RSS

 

Top